logo

ConsumAbile 2014: fai come se fossi a casa tua

Alla sua terza edizione (le precedenti sono del 2007 e del 2009) e all'insegna dello slogan "Fai come se fossi a casa tua", è partita la campagna ConsumAbile 2014 promossa dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con il sistema delle autonomie locali e cofinanziata dal Ministero dello sviluppo economico.

Vuole incentivare i comportamenti sostenibili sul luogo di lavoro per tutti i dipendenti della Pubblica Amministrazione e promuovere azioni corrette nella gestione quotidiana dei beni e dei servizi.

Coerente con gli obiettivi degli anni passati, la campagna è senza carta e si basa in prevalenza su canali di comunicazione internet e sulle reti intranet delle pubbliche amministrazioni (Regione, Comuni, ASL, Scuole, Vigili del Fuoco etc).

Una specifica attenzione è rivolta anche a quei dipendenti della PA che si occupano dell'acquisto di beni e servizi per aiutarli a migliorare la conoscenza delle procedure per il GPP (Green Public Procurment), vale a dire gli "acquisti verdi". Due gli strumenti offerti: il "Tool-Kit della sostenibilità", un sorta di cassetta degli attrezzi in versione app per IPhone e I Pad, ed un percorso informativo/formativo on line di cui è già disponibile il primo modulo introduttivo.

Sul sito http://www.regione.emilia-romagna.it/consumabile è possibile scaricare specifici messaggi di sensibilizzazione sui comportamenti sostenibili (altrimenti chiamati pillole) nello stile delle precedenti campagne. Ad esempio invitando a non abusare della carta, spegnendo luci e apparecchiature elettroniche quando non servono, scegliendo alimenti locali e stagionali per la propria alimentazione oppure preferendo le scale all'ascensore etc.

Stampate su materiale adesivo, queste pillole possono essere distribuite sui luoghi di lavoro o attaccate in luoghi strategici (ascensore, bagni o sulla stessa stampante dell'ufficio) così da invitare a tenere sempre comportamenti virtuosi.

Sempre sul sito http://www.regione.emilia-romagna.it/consumabile è possibile scaricare l'app del "Vademecum della Sostenibilità" che mostra in sintesi l'azione della campagna 2014 e aiuta gli interessati ad organizzarsi per attivare azioni di sostenibilità all'interno della propria amministrazione.

La campagna infine prevede una serie di "Waste buster" (caccia allo spreco), ovvero analisi effettuate nelle strutture della PA di alcune città della regione per individuare con l'aiuto di esperti, problematicità di sostenibilità e intervenire con proposte capaci di ridurre consumi, sprechi e migliorare le procedute.

La Campagna 2014 di Consumabile è stata attivata lo scorso 21 marzo in occasione della "Festa dell'Aria" con eventi in diverse località regionali. Altro appuntamento importante sarà il prossimo 28 maggio in piazza Renzo Imbeni a Bologna (sede della Regione Emilia – Romagna) con un'iniziativa tutta dedicata all'alimentazione sostenibile.

Secondo l'Unione europea le Amministrazioni pubbliche spendono complessivamente ogni anno nell'acquisto di beni e servizi una cifra pari al 19% del Pil. L'obiettivo della Regione Emilia – Romagna è di raggiungere il 30% entro il 2015. Se infatti tutti i lavoratori della Regione Emilia–Romagna andassero al lavoro in bicicletta o coi mezzi pubblici, in un anno risparmierebbero 25 milioni di litri di benzina, evitando l'emissione nell'aria di 75 mila tonnellate di Co2. Se poi si evitasse di consumare carta (stampando fronte/ retro ad esempio o sfruttando la comunicazione on line) in un anno si manterrebbe in vita un bosco di 9000 alberi con un risparmio di acqua ed energia pari a quello di 1100 famiglie.

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo. close [ informativa ]