logo

Enel: condannata al rimborso a favore di un’associata Federconsumatori

I legali di Federconsumatori Bologna Giuseppe Genna e Giampiero Falzone hanno ottenuto dal Giudice di Pace di Bologna una sentenza di condanna a carico di Enel Energia per un rimborso da questa mai eseguito.

I FATTI.La signora P. chiedeva la chiusura della propria utenza gas causa trasferimento, ma, a causa di un ritardo nella gestione della richiesta, Enel Energia continuava ad emettere fatture per consumi presunti in data successiva alla chiusura del contatore. Il reclamo presentato dalla signora non aveva esito positivo, per cui è stato necessario agire davanti al Giudice di Pace che ha riconosciuto l'insussistenza del presunto credito di Enel Energia e l'ha condannata a rimborsare la signora P. delle somme derivanti da conguaglio di fine utenza, oltre agli interessi legali e alle spese di giudizio.

Purtroppo sono molti i consumatori che, pur avendo presentato regolare richiesta di cessazione, si vedono recapitare fatture per periodi successivi, anche dopo anni. In questi casi, si deve immediatamente presentare reclamo scritto, meglio se con l'assistenza di un'Associazione di Consumatori.

(articolo pubblicato da Federconsumatori Bologna)

Di seguito il testo della sentenza.

File allegati

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo. close [ informativa ]