logo

Prestito sociale perduto. Federconsumatori incontra il presidente Bonaccini

Il 2 maggio 2017 presso la sede Regione Emilia Romagna, il Presidente di Regione Stefano Bonaccini, insieme all'Ass.Palma Costi, hanno ricevuto i rappresentanti dei comitati di tutte le cooperative fallite della regione, provenienti da Reggio Emilia, Modena, Parma, Piacenza e Forlì-Cesena.

Hanno partecipato all'incontro con le istituzioni il Presidente Federconsumatori Emilia Romagna, Marcello Santarelli, il Presidente di Reggio Emilia, nonché coordinatore nazionale per la gestione del prestito soci prestatori e sovventori coinvolti nei fallimenti.

Il Presidente Bonaccini aveva già chiara la situazione dei soci prestatoti e sovventori: nella nostra regione si parla di 100 milioni di euro di prestito sociale andati persi, oltre a posti di lavoro, stipendi e tfr.

A Coopsette il periodo di garanzia degli ammortizzatori sociali sta finendo, per UNIECO invece non sarà nemmeno avviato.

Federconsumatori e i rappresentanti dei vari comitati, hanno avanzato nuovamente, le richieste che già da tempo propongono ai loro interlocutori locali, regionali, alla legacoop, e che il 18 maggio anche a livello nazionale, con la manifestazione di Roma, dove saremo ricevuti dai gruppi parlamentari.

Le richieste, ovvero una mediazione con il Governo per poter incontrare nuovamente il vice ministro Morando, l'apertura di un tavolo regionale per la gestione della crisi non solo lavorativa, ma anche relativa ai risparmi, nel quale la regione possa porsi da mediatore con la Lega delle cooperative alla quale l'associazione chiede di garantire anche agli altri prestatori (Coopsette ed Unieco) di essere tutelati come fu per ORION e CMR, ovvero coprendo il 40% del prestito perduto.

Infine è stata chiesta una presa di posizione della Regione in favore della richiesta, nei confronti del Governo, di realizzare un fondo a garanzia dei prestatori, non solo quelli che già hanno perso i loro risparmi ma anche per il futuro, oltre che a sistemi di garanzia terzo rispetto al controllo dei bilanci delle cooperative, così da garantirne un maggior controllo. Il Presidente Bonaccini ha ascoltato e accolto le richieste avanzate, promettendo un personale impegno a garanzia, prima tra tutte di un incontro con il Vice Ministro Morando.

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo. close [ informativa ]