Un uso scorretto o superficiale di internet e dei social network può avere ripercussioni anche gravi in termini di responsabilità civile e penale. Ce ne parla  l’avvocato Dario Cavazzuti della consulta legale di Federconsumatori.

“Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2015″
1.530 Visite
  • Categoria dell'articolo:VIDEO
  • Tempo di lettura:1 min. di lettura