Amazon prime, costi in aumento da settembre

Nei giorni scorsi Amazon ha annunciato che in Italia, a partire dal 15 settembre 2022, il prezzo dell'abbonamento annuale del servizio Prime subirà un aumento del 38%, passando dal costo attuale di Euro 36,00 a Euro a 49,90 Euro. Anche l'abbonamento mensile aumenterà da 3,99 Euro a 4,99 Euro. L'azienda dal 26 luglio ha iniziato ad inviare agli abbonati Prime la comunicazione relativa alla modifica contrattuale. Nella nota ufficiale - si riporta integralmente - si sottolinea che si tratta del primo aumento del prezzo applicato in Italia sin dal 2018 e che la ragione è legata alla necessità di coprire i costi che sono aumentati a causa dell'inflazione indipendenti dalla loro volontà. Inoltre Amazon,…

Continua a leggereAmazon prime, costi in aumento da settembre

Benzina: il taglio delle accise diventi strutturale. è necessario agire contro le speculazioni.

Bene ma non benissimo il Governo sul taglio delle accise sui carburanti. Il decreto interministeriale siglato dal ministro dell'Economia e delle Finanze e dal ministro della Transizione Ecologica proroga al 2 agosto il taglio di circa 30 centesimi al litro per benzina, diesel, gpl e metano per autotrazione. Operazione sicuramente necessaria, ma ancora insufficiente per calmierare in maniera adeguata il caro carburanti nel nostro Paese. È indispensabile, al fianco del taglio delle accise, adottare una seria azione di contrasto alle speculazioni in atto, che hanno fatto lievitare i costi della benzina a 2,075 euro al litro e del gasolio a 2,040 euro al litro (prezzi relativi al self). Secondo i calcoli…

Continua a leggereBenzina: il taglio delle accise diventi strutturale. è necessario agire contro le speculazioni.

Bonus auto: al via gli incentivi ma per tutti i cittadini in difficoltà economica sarà difficile accedervi

Con la pubblicazione sulla Gazzetta (GU 113 del 16/05/22) entra in vigore il Dpcm che definisce gli incentivi - 650 milioni l'anno dal 2022 al 2024 -per l’acquisto di veicoli non inquinanti da parte delle “persone fisiche” che intendono rinnovare il proprio veicolo non più conforme alle esigenze di tutela ambientale e della salute. Gli incentivi per le diverse categorie saranno proporzionali alla quantità di emissioni di anidride carbonica (CO²) espresso in grammi per km percorso, con i vantaggi maggiori per i veicoli a trazione elettrica. In presenza della rottamazione di veicoli obsoleti si prevede una ulteriore integrazione dell’incentivo erogato: Mentre già dal 16 maggio è possibile procedere al contratto d'acquisto,…

Continua a leggereBonus auto: al via gli incentivi ma per tutti i cittadini in difficoltà economica sarà difficile accedervi

Energia elettrica e gas, costi pesantissimi per le famiglie. Cosa sapere per evitare problemi maggiori

Mercato libero o mercato di maggior tutelaIl cosiddetto mercato libero è quella forma contrattuale in cui i clienti hanno liberamente scelto da quale venditore e a quali condizioni comprare l'energia elettrica e il gas naturale. Nel mercato libero le condizioni economiche e contrattuali di fornitura sono concordate direttamente tra le parti e non fissate dall'Autorità.I servizi di tutela sono i servizi di fornitura di energia elettrica e gas naturale con condizioni economiche (prezzo) e contrattuali definite dall'Autorità destinati ai clienti finali di piccole dimensioni (quali famiglie e microimprese) che non abbiano ancora scelto un venditore nel mercato libero.La normativa ha previsto il progressivo passaggio dal mercato tutelato a quello libero, prevedendo…

Continua a leggereEnergia elettrica e gas, costi pesantissimi per le famiglie. Cosa sapere per evitare problemi maggiori

#PENTOLEVUOTE, Le Associazioni dei Consumatori in piazza per protestare contro il carovita

Arriva la “Protesta delle pentole vuote”, contro speculazioni e aumenti ingiustificati dei prezzi. Il 10 giugno le associazioni dei consumatori in piazza in tutta Italia. In Emilia-Romagna l’appuntamento è a Bologna in piazza Roosevelt. Il Governo intervenga accogliendo le proposte avanzate. Aumenti dei prezzi e carovita preoccupano le associazioni dei consumatori spingendole a una mobilitazione di piazza in tutte le principali città italiane, che dà seguito all'assemblea unitaria on line svolta il 6 aprile scorso, con migliaia di delegati di tutte le regioni.Per far sentire la protesta dei cittadini e richiamare il Governo al dovere di confrontarsi e di intervenire sulle speculazioni, le associazioni dei consumatori hanno lanciato la “Protesta delle…

Continua a leggere#PENTOLEVUOTE, Le Associazioni dei Consumatori in piazza per protestare contro il carovita