Al momento stai visualizzando Arriva il bonus per il trasporto pubblico

Al via dal 1 settembre 2022 il bonus trasporti da 60 euro per l’acquisto di abbonamenti annuali o mensili al trasporto pubblico locale (TPL). Gli interessati potranno presentare la richiesta entro il 31 dicembre 2022, accedendo al portale dedicato del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali www.bonustrasporti.lavoro.gov.it esclusivamente tramite SPID o Carta Identità Elettronica (CIE) per ottenere l’agevolazione introdotta dal governo.
Attraverso l’accesso al portale del Ministero verrà riconosciuto alle persone fisiche che nel 2021 hanno conseguito un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro, un buono del valore massimo di 60 euro, da utilizzare per l’acquisto entro il 31 dicembre 2022 di abbonamenti al TPL regionale e interregionale o per i servizi di trasporto ferroviario nazionale.
Il richiedente dovrà fornire l’autocertificazione del reddito, indicando il codice fiscale del beneficiario, l’importo del buono richiesto per la spesa prevista per l’abbonamento e l’indicazione del gestore del servizio di trasporto pubblico prescelto.
Per il rilascio del bonus, in Emilia-Romagna il gestore di riferimento è Trenitalia Tper, eccettuate le seguenti tratte della rete regionale (FER) che saranno gestite da Tper, Seta e Tem:
• Bologna-Portomaggiore
• Bologna-Vignola
• Ferrara-Codigoro
• Suzzara-Ferrara
• Parma-Suzzara
• Modena-Sassuolo
• Reggio Emilia-Guastalla
• Reggio Emilia-Ciano
• Reggio Emilia-Sassuolo

Il bonus sarà emesso direttamente dal portale e sarà contrassegnato da un codice identificativo univoco, dal codice fiscale del beneficiario, dall’importo e dalla data di emissione e di scadenza per l’utilizzo, individuata entro il mese di emissione.
Il beneficio introdotto dal Dl Aiuti nel maggio scorso ha previsto l’istituzione di un Fondo con una dotazione complessiva di 180 milioni di euro per “sostenere il reddito e contrastare l’impoverimento delle famiglie”. Un obiettivo condiviso, ma difficilmente raggiungibile per il limitato importo del bonus, apprezzabilmente integrato in Emilia-Romagna con gli abbonamenti gratuiti adottati dalla Regione per gli studenti.
L’adozione del bonus di 60 euro viene peraltro accusato dalle associazioni delle imprese di trasporto (Agens, Anav, Asstra) di causare “inevitabili e non auspicabili assembramenti” presso le biglietterie, proponendo di “circoscrivere” il bonus ai soli abbonamenti annuali. Un atteggiamento miope che non favorisce una misura, pur limitata, introdotta anche per incentivare l’uso del trasporto pubblico locale.
Maggiori informazioni sul rilascio del bonus sono reperibili (FAQ) sul sito del Ministero del Lavoro e presso le sedi di Federconsumatori.

S.M.

“Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. D.M. 10/08/2020 “

485 Visite
  • Categoria dell'articolo:NEWS / TRASPORTI E TURISMO /
  • Tempo di lettura:3 minuti di lettura