​Anche nel 2020 la legge di bilancio ha messo in previsione una serie di agevolazioni per le ristrutturazioni di appartamenti ad uso abitativo e immobili privati e condominiali. Interverranno alcune modifiche rispetto al 2019: entra in scena il nuovo “bonus facciate” ed esce il “bonus verde”.

Vediamo di seguito la serie completa delle agevolazioni previste per il nuovo bonus casa 2020:

1 Bonus facciate: è sicuramente la novità più attesa del 2020 per prima cosa perchè prevede una detrazione fiscale del 90% delle spese sostenute e in secondo luogo non ci saranno massimali di spesa.
 
Le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020 per hanno diritto ad una detrazione IRPEF pari al 90%. Non è previsto un limite di spesa.
 
Tra gli interventi che danno diritto alla detrazione sono espressamente inclusi gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A (centri storici) e B (totalmente o parzialmente edificate) e anche gli interventi di sola pulitura e tinteggiatura esterna.
 
Sono ammessi al bonus facciate solo gli interventi sulle strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi. Sono quindi escluse le finestre e gli impianti.
 
La detrazione va ripartita in dieci quote annuali costanti e di pari importo nell’anno di sostenimento delle spese e in quelli successivi.

2 Bonus ristrutturazioni  Il bonus ristrutturazioni è la detrazione fiscale del 50% riconosciuta ai contribuenti che effettuano lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria in condominio o in edifici singoli. Nonostante siano passati anni dalla sua introduzione, sono ancora in tanti a chiedersi come funziona. Il bonus ristrutturazioni, prorogato dalla Legge di Bilancio fino al 31 dicembre 2020, consente di accedere ad un rimborso Irpef per le spese sostenute, fino ad un massimo di 96.000 euro.

3 Ecobonus è valido ancora per tutti coloro che effettuano lavori volti a migliorare il rendimento energetico della propria abitazione e permette di ottenere detrazioni Irpef del 65% e del 50% in base alla tipologia di lavoro che si effettua.

4 Bonus mobili ed elettrodomestici prevede una detrazione fiscale del 50% su una spesa massima di 10.000 euro per l’acquisto di mobili e ogni genere di arredamento e di elettrodomestici purchè questi ultimi siano di classe energetica dalla A in poi.

5 Sismabonus 

Il sismabonus è un’agevolazione dedicata solo nei Comuni a rischio sismico, ossia quelli facenti parte delle seguenti classi di rischio:

Comuni a rischio sismico 1: sono le zone più esposte a pericolo di terremoto;
Comuni a rischio sismico 2: sono zone dove l’eventualità di potenti terremoti è alta;
Comuni a rischio sismico 3: sebbene l’eventualità di potenti terremoti sia minore rispetto alle zone 1 e 2, non sono da escludere.

22 Visite
  • Categoria dell'articolo:Senza categoria
  • Tempo di lettura:3 min. di lettura