L’ARERA ha comunicato l’aggiornamento delle tariffe di energia elettrica e gas relative al trimestre in corso: +1,9% per la luce e -6,9% per il gas. Nel documento redatto dall’Authority si legge che una famiglia-tipo sosterrà un costo annuo di 566 euro per l’energia elettrica e di 1.150 euro per il gas

Buone notizie per i cittadini, che beneficeranno del calo significativo del costo dei costi di approvvigionamento per il gas. Resta aperta però la annosa questione degli oneri di sistema, che diminuiscono solo del -0,75%. Si tratta, non ci stanchiamo di ribadirlo, di tasse occulte, attraverso le quali vengono scaricati sulle bollette i costi per gli incentivi alle fronti energetiche rinnovabili, per le agevolazioni destinate alle imprese energivore e alle ferrovie e per lo smantellamento delle centrali nucleari. 

Inoltre il fenomeno della povertà energetica è in allarmante crescita e molte famiglie si trovano in condizione di non poter più sostenere i costi delle utenze domestiche. Proprio per questo è urgente riformare le modalità di accesso dei bonus per gas, energia e acqua, attivando quel meccanismo di erogazione automatica che abbiamo ripetutamente invocato.

In proposito abbiamo ricevuto numerose rassicurazioni ma nessun intervento concreto e torniamo quindi a reiterare la richiesta, poiché l’automatismo consentirebbe di superare le complesse procedure che di fatto ostacolano l’accesso alle agevolazioni. 

“La povertà energetica è una drammatica realtà, una vera e propria emergenza sociale che il Governo non può permettersi di ignorare. I cittadini in difficoltà economica hanno diritto ad usufruire delle agevolazioni ed è inaccettabile che l’accesso ai bonus sia subordinato a cavillose procedure burocratiche.” – dichiara Emilio Viafora, Presidente della Federconsumatori.

Federconsumatori conferma la netta opposizione al prelievo sulle bollette per il salvataggio di Alitalia, sostenendo in questo senso la posizione di ARERA.  

1.234 Visite