La federconsumatori di Modena ha appreso in questi giorni dalla stampa locale che dal 1° settembre prossimo gli abbonamenti per il trasporto extraurbano subiranno degli aumenti dal 4% al 7%, mentre per l’urbano e per i biglietti la decisione in merito agli aumenti verrà presa a settembre.

Saranno diversi gli aumenti e quindi i maggiori costi con cui le famiglie si troveranno a fare i veri e propri conti in modo concreto, dovendo quadrare il proprio bilancio, al rientro dalle vacanze – sempre le abbiano fatte – o comunque alla fine dell’estate.

Oltre ai costi dei trasporti (autobus e ferroviari), l’aumento di tributi (Tasi e Tari), benzina, i costi per i testi ed il corredo scolastico, bollette sempre salate, ecc.

Seppure su questa decisione di aumento degli abbonamenti del trasporto extraurbano aMo ci informi che si tratta della applicazione tardiva di una delibera della Regione risalente al 2011 e che l’ultima variazione a Modena risale al 2009, Federconsumatori Modena non si sente affatto rassicurata.

Inevitabilmente ci si chiede: aumenti come questi che si ripropongono puntualmente, combinati con la pesantissima congiuntura lunga e negativa come quella che stiamo vivendo e senza nessun elemento confortante (anzi in queste ore i dati Istat ci dicono l’esatto contrario), di riassetto economico e sociale all’orizzonte, si possa riprendere a far crescere l’economia del nostro Paese e con essa la fiducia dei cittadini e delle famiglie.

Iniziative come questa la cui ricaduta va ben ponderata, contribuiscono concretamente anche minare fortemente i flebili tentativi ai quali si assiste da parte del Governo, a maggior ragione se non possono essere consolidati ed ampliati.

Infine, sarebbe auspicabile che ogni decisione prossima sia assunta con il coinvolgimento delle Associazioni dei Consumatori. Federconsumatori chiederà anche a Seta un incontro per sollecitare l’adozione di politiche tariffarie favorevoli agli utenti (biglietti giornalieri, carnet per più corse, ecc.)

Federconsumatori Provincia di Modena

1.253 Visite
  • Categoria dell'articolo:NEWS / TRASPORTI E TURISMO
  • Tempo di lettura:2 min. di lettura