You are currently viewing Sanità bene comune, tu che ne pensi?  Federconsumatori, Spi Cgil e Auser ascoltano i cittadini.

COMPILA IL NOSTRO QUESTIONARIO

Si intitola “Sanità, bene comune: tu che ne pensi?” la ricerca promossa in tutta l’Emilia Romagna da Federconsumatori, in collaborazione con Spi Cgil e Auser, con il supporto della Cgil, rivolta a tutti i cittadini della regione.

La sanità, la salute, la possibilità di curarsi sono temi caldi che destano interesse e preoccupazione tra i cittadini. Negli anni, il sistema sanitario è cambiato e nel frattempo anche le condizioni economiche della maggior parte delle persone, con la crisi, sono peggiorate. I tagli al Fondo sanitario, l’avanzare di forme privatistiche, la compartecipazione alla spesa tramite i ticket, le nuove patologie, l’invecchiamento della popolazione, il costo dei farmaci, la qualità dei servizi pubblici e privati sono tutti fenomeni che stanno mettendo a dura prova i malati e le loro famiglie.

La ricerca – che si svolgerà tramite questionario – curata per la parte scientifica dall’Istituto di ricerche economiche sociali Ires ER, vuole indagare tutti questi aspetti e capire le percezioni e le prospettive che riguardano la cura dei cittadini dell’Emilia Romagna.

Il questionario, di agevole compilazione, sarà disponibile da ora fino alla fine di maggio, presso tutte le sedi dei soggetti promotori. E’ anche prevista la possibilità della compilazione del questionario online accedendo ai siti di Federconsumatori (www.federconsumatorier.it), Spi (www.spier.it), Auser (www.auseremiliaromagna.it), Cgil (www.er.cgil.it), Ires(www.ireser.it), e verrà diffuso tramite facebook.

L’obiettivo dei promotori è quello di riproporre l’interesse dei cittadini sui temi della sanità in un momento critico e di svolta per rilanciare l’idea di una sanità pubblica e universale.

I risultati della ricerca saranno diffusi dopo l’estate e verranno presentati nell’ambito di iniziative pubbliche organizzate in tutto il territorio regionale.

F.G.

“Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2015”
4.106 Visite
  • Categoria dell'articolo:NEWS / SALUTE
  • Tempo di lettura:2 min. di lettura