You are currently viewing Casalecchio Garibaldi, quando due stazioni non sono meglio di una

A seguito di un atteso accordo tra le imprese ferroviarie (RFI, FER e TPER) da oggi viene modificata la numerazione dei binari della stazione di Casalecchio Garibaldi, intersezione ferroviaria tra la Bologna-Porretta e la Bologna-Vignola. Un primo passo richiesto dagli utenti e fatto proprio dalla Regione E.R. che arriva ad unificare parte dei servizi di due strutture separate, che in questi anni per effetto della doppia numerazione ha creato confusione tra gli utenti, in particolare quelli che occasionalmente utilizzavano il treno.

Per Federconsumatori un primo passo verso la completa integrazione dei servizi della stazione che passa attraverso l’installazione di una emettitrice automatica dei biglietti TPER (treno e bus), di monitor per arrivi/partenze in corrispondenza del sottopassaggio e alle scale di accesso ai binari, dell’unificazione dei quadri murali degli orari e delle informazioni audio/video ai viaggiatori. Un miglioramento è richiesto anche nella sorveglianza dell’impianto ai fini della sicurezza e per il rispetto delle norme da parte dei frequentatori.

Federconsumatori auspica una conferma della collaborazione tra le imprese ferroviarie e le amministrazioni per il completamento dell’integrazione tra i servizi ferroviari e tra questi e le linee di trasporto su gomma, ovviamente a vantaggio di chi utilizza il trasporto pubblico. Un ulteriore tassello che la Regione è da tempo chiamata ad attivare è il biglietto unico integrato per tutti i mezzi di trasporto pubblico, il vero lasciapassare per l’incremento nell’uso del servizio.

2.415 Visite
  • Categoria dell'articolo:NEWS / TRASPORTI E TURISMO
  • Tempo di lettura:2 min. di lettura