You are currently viewing E-commerce: al via gli Amazon Prime Day. I consigli di Federconsumatori per evitare inconvenienti e acquisti avventati

Al via il Prime Day di Amazon. Dalla mezzanotte del 21 giugno (00.01) e fino al 22 giugno i clienti Prime potranno accedere a oltre milioni di offerte nelle diverse categorie, tra cui moda, casa, bellezza e tanto altro

E’ sempre opportuno,  in queste occasioni,  prestare attenzione per non prendere qualche abbaglio o rimanere intrappolati nella logica dell’ “offerta ad ogni costo”.

Spesso, infatti, allettati dal prezzo e dalla possibilità di risparmiare, si acquistano prodotti non necessari, oppure in quantità eccessive rispetto al nostro fabbisogno.

Federconsumatori ha stilato una lista di consigli da seguire per affrontare al meglio queste giornate (e più genericamente per adottare il giusto approccio in occasione delle promozioni online).

Tra i prodotti più acquistati spiccano i prodotti di elettronica, soprattutto legati alla domotica, nonché i prodotti per la cura della persona.

Ecco di seguito i consigli di Federconsumatori per evitare acquisti avventati e inconvenienti.

Dati del venditore 

Verifica che siano correttamente riportati, nella pagina personale del venditore all’interno dell’e-commerce, i dati della società titolare dell’attività commerciale (nome della società, Partita IVA, Numero di registrazione al REA e sede).

Metodi di pagamento

Per evitare eventuali truffe con i pagamenti, non acquistare da venditori che ti indirizzano fuori dalla piattaforma e-commerce internazionale (come ad es., Amazon).

Recesso e ripensamento

Prima di procedere con l’acquisto verifica che le modalità di recesso e ripensamento e le condizioni per la garanzia siano chiare e comprensibili. Controlla inoltre che siano indicate le modalità per effettuare il reso.

Recensioni

Le recensioni relative ai prodotti non sempre sono veritiere, soprattutto se eccessivamente positive! Per capire la validità del prodotto è opportuno verificare il numero di recensioni rilasciate, la qualità delle foto del prodotto pubblicate, oltreché effettuare un confronto con il medesimo prodotto venduto su altri siti di e-commerce.

Privacy

Ricorda che fornire i propri dati personali in rete comporta sempre un rischio per la privacy: pertanto presta massima attenzione al momento dell’acquisto online. Non rispondere alle e-mail che chiedono di fornire dati relativi all’account, ad esempio l’indirizzo e-mail e la password.

Sconti e offerte

Diffida dagli sconti eccessivi: una differenza considerevole tra il prezzo di partenza e quello applicato potrebbe rappresentare un campanello di allarme. È importante capire, inoltre, come funzionano le dinamiche dei prezzi, per evitare di pagare un prezzo più alto del valore reale del bene.

Contraffazione

Molte aziende tentano di ingannare il consumatore, presentando prodotti con marchi che per colore, nome e grafica assomigliano a brand noti. Diffida sempre da questi prodotti, potrebbero rivelarsi dei falsi o, peggio, non essere in linea con la normativa italiana. Se hai dei sospetti in tal senso, segnalali alla piattaforma.

Televisori

Dal 1 gennaio 2017, per legge, ogni televisore deve disporre dello standard tecnico DVB-T2 con HEVC. Qualora non fosse specificato che l’apparecchio rispetti questa caratteristica, probabilmente si tratta di un prodotto che non può essere più venduto.

Etichetta energetica

L’etichetta energetica, per alcuni prodotti (televisori, frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, forni, aspirapolvere…) è obbligatoria. Tale indicazione non è invece richiesta per alcune tipologie di prodotti più piccoli (smartphone, tablet, pc, rasoi elettrici…).

In caso di dubbi e problemi rivolgiti subito alla Polizia Postale

Negli ultimi anni la Polizia Postale è diventata molto più preparata, competente ed efficiente che in passato. Oggi è una risorsa da sfruttare sia per avere informazioni e suggerimenti prima dell’acquisto, sia per sporgere denuncia in caso di truffa. L’importante è salvare e portare alla Polizia Postale tutto il materiale necessario a dimostrare che c’è stato un acquisto, quale prodotto abbiamo comprato, quale era il prezzo pattuito e, naturalmente, gli estremi della transazione. Ancora una volta: è fondamentale che il pagamento sia tracciabile.

Legge 4/17 annualità 2020

234 Visite