Ogni giorno centinaia di cittadini denunciano alla Federconsumatori truffe o gravi disservizi nel mercato dell’energia e del gas.L’anno scorso sono arrivati 100.000 reclami, di cui circa 70.000 agli sportelli delle Associazioni dei Consumatori e 30.000 all’Acquirente Unico.

Nel 2011 si prevede un aumento del 50%.

Disservizi e truffe vedono coinvolte quasi tutte le società di vendita di elettricità e gas.Queste società affidano le campagne acquisti a promotori esterni, che agiscono verso i cittadini con aggressività e, molte volte, con pratiche scorrette.

Le denunce pervenute alla Federconsumatori riguardano truffe effettuate con firme apocrife, firme contraffatte e falsificate, doppie fatturazioni, non riconoscimento dei recessi effettuati entro i termini, errori “seriali” di fatturazione, mancate letture e conguagli stratosferici in bolletta assieme alla mancata attivazione del Bonus energia e gas agli aventi diritto.

È una situazione insostenibile per i cittadini italiani che sta affondando la concorrenza nel nuovo mercato dell’energia.

Le aziende dell’energia e del gas, sorde a tutte le denunce rivolte nei loro confronti per questi problemi, stanno provocando una frattura definitiva con le Associazioni dei Consumatori.

La stessa Autorità dell’Energia, anche se in ritardo, ha denunciato in modo incisivo lo scorso 6 luglio questa drammatica situazione. Ma naturalmente non basta. È necessario che le aziende diano segnali concreti in tempi rapidissimi di un cambio di rotta. Che Autorità per l’Energia e Antitrust utilizzino tutti i mezzi a loro disposizione per contrastare questo fenomeno, per difendere i cittadini e per ripristinare una concorrenza corretta nel mercato dell’energia.

La Federconsumatori nei prossimi giorni promuoverà cause pilota nelle città in cui avvengono i casi più gravi. Denunceremo in un modo circostanziato all’Antitrust truffe e disservizi e promuoveremo una campagna informativa di prevenzione a favore delle categorie dei cittadini più a rischio truffe o raggiro attraverso assemblee pubbliche di Consumatori e o pensionati sul territorio Nazionale.

(Comunicato Stampa Federconsumatori)

3.560 Visite