Al momento stai visualizzando FIR: verificare la validità dell’IBAN per l’indennizzo dell’ulteriore 10%

A seguito dell’approvazione degli emendamenti alla legge n. 145/2018 istitutiva del FIR e successive modifiche contenute nella legge di conversione del DL 1151 “Enti Locali”, il 28 giugno 2023 il Senato ha approvato l’incremento al 40% dall’attuale 30% dell’indennizzo previsto per i risparmiatori che hanno già presentato l’istanza al fondo indennizzo Risparmiatori entro il 18 giugno 2020 senza tenere in considerazione le modifiche da noi richieste, resta infatti confermato come termine ultimo per comunicare la modifica dell’IBAN a cui recapitare gli indennizzi al 31 luglio 2023, in piena estate, senza un’attenta e capillare informazione e, nella migliore delle ipotesi, con NEMMENO un mese di preavviso.

Questo rischia di portare, da un lato, a una mancata informazione ai cittadini interessati, specialmente gli eredi degli aventi diritto all’indennizzo; dall’altro all’altamente probabile collasso del portale (ad oggi inaccessibile) su cui si inseriscono le domande, come purtroppo già avvenuto in passato.

Sollecitiamo pertanto tutti i risparmiatori che hanno presentato la domanda di rimborso al FIR ATTRAVERSO LA FEDERCONSUMATORI DI FERRARA CHE HANNO CAMBIATO L’ IBAN O GLI EREDI AVENTI DIRITTO, DI CONTATTARCI AL NUMERO 0532/765420, IN MANCANZA DI RISPOSTA LASCIARE UN MESSAGGIO IN SEGRETERIA TELEFONICA CON NOME , COGNOME E NUMERO DI TELEFONO, INDICANDO IL NOME DEL LEGALE CHE HA GESTITO LA PRATICA E SARANNO RICHIAMATI, OPPURE INVIARE UNA MAIL ALL’INDIRIZZO fe.info@federconsumatori.emr.it

TUTTI GLI ALTRI CHE NON LO HANNO CAMBIATO, “L’INDENNIZZO VERRA’ ACCREDITATO IN AUTOMATICO SUL CONTO CORRENTE!!”

I RISPARMIATORI INCERTI SI RECHINO PRESSO LA PROPRIA BANCA PER FARE LA VERIFICA.

Federconsumatori Ferrara APS

Articolo “Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. D.M. 10/08/2020 “ S.M.

513 Visite