You are currently viewing Bollette, con la modalità digitale si possono risparmiare fino a 36 euro all’anno. Ecco come attivarla

Scegliere di ricevere le bollette in modalità digitale fa risparmiare 36 euro l’anno.Lo dice uno studio di SosTariffe che passa in rassegna i vantaggi del passaggio dalla fattura cartacea a quella elettronica:

Inviare una bolletta cartacea tramite posta ordinaria ha un costo, ed è per questo motivo che le compagnie cercano di invogliare il cliente a scegliere il formato elettronico.

Di solito sono 2 euro di commissione aggiuntiva che si aggiungono alla spesa dovuta per ciascuna bolletta, ma ogni operatore stabilisce il costo aggiuntivo.

Un utente in media riceve 18 bollette cartacee l’anno,se si calcola che ricevere la bolletta in formato cartaceo comporta 2 euro aggiuntivi in addebito, l’utente dovrà sborsare circa 36 euro in più solo per vedersi recapitare in formato cartaceo il riepilogo scritto dei propri consumi e dei rispettivi costi.

Le aziende oltretutto, proprio per disincentivare gli utenti a scegliere la bolletta in formato cartaceo ne stanno alzando i costi di spedizione. E ovviamente, se si hanno più case, il costo sale.

Ma cos’è la bolletta digitale? Semplicemente  la versione in formato pdf della fattura tradizionale di carta. In genere viene inviata dall’azienda nella casella di posta elettronica personale, oppure è consultabile online sul sito della compagnia.

La bolletta elettronica presenta molti vantaggi:

  • non è possibile smarrirla

  • non è soggetta a ingiallimento e usura

  • Viene recapitata con regolarità ed è sempre “rintracciabile” nell’area clienti del sito aziendale

  • è semplice da conservare nei “cassetti digitali” dei propri device o su un eventuale cloud. 

Alcune compagnie offrono addirittura sconti extra per chi opta per la fattura digitale o vincolano al solo formato di bolletta elettronica i consumatori che attivano alcune offerte.

Spesso, inoltre, le compagnie puntano a promuovere oltre alla bolletta elettronica anche la domiciliazione delle fatture ovvero possibilità di addebitare le proprie utenze domestiche direttamente sul proprio conto corrente, una carta di pagamento o una carta conto.

L’importo dovuto sarà prelevato in automatico, grazie alla pre-autorizzazione concessa, senza che siano applicati i costi di commissione.

Le modalità di passaggio alle fatture elettroniche dipende dalla compagnia con cui è attivata l’utenza. Avvalendosi dei canali di comunicazione messi a disposizione (negozi fisici, servizio clienti telefonico, apposita sezione nel portale del fornitore o nell’app della compagnia) dunque, sarà possibile effettuare lo switch in tempi rapidi.

S.M.

“Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia-Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2018”

666 Visite