Smarrire la  carta di credito. O peggio: scoprire in vacanza che è stata clonata. Ma può accadere ancora qualcosa di più fastidioso: essere costretti a contestare degli addebiti sconosciuti. L’uso della moneta elettronica risolve molti problemi ma in caso di furto, smarrimento o di utilizzo fraudolento della propria è bene tenere a mente le regole da seguire.

Furto o smarrimento

Se si smarrisce la carta o ci viene rubata occorre subito comunicare l’accaduto al circuito di appartenenza per bloccarla. Bisogna poi sporgere denuncia alle autorità di polizia, in Italia e all’estero.

Per bloccare una American Express in Italia il numero da digitare è 06/72900347, dall’estero è 800-26392279, ma se ci si trova in Australia, Canada e negli Stati Uniti bisogna comporre lo 011-800-26392279. Infine, dal Messico, si chiama lo 018-011231690. Sarà necessario poi inviare copia della denuncia alla stessa Amex.

Nel caso di una MasterCard, il circuito invita a chiamare direttamente il servizio clienti della banca che ha emesso la carta e comunque offre assistenza attraverso i seguenti numeri: in Italia bisogna telefonare all’800-870866 mentre dagli Stati Uniti il numero è 1636-7227111 e al di fuori degli States occorre digitare 1800-6278372.

Se avete una CartaSì invece il numero verde in Italia da comporre è 800-151616, dagli Stati Uniti è 1800-4736896 mentre per tutti gli altri paesi occorre digitare il +39-02/34980020.

Franchigia

E se, prima della richiesta al proprio circuito di bloccare la carta, qualcuno compie illecitamente acquisti con la card?

American Express applica una “franchigia” al titolare fino a 15 euro.

CartaSì arriva fino a 150, per usi fraudolenti prima del “blocco”.

Il titolare di una Mastercard invece è “sollevato da ogni responsabilità per usi illeciti dal momento in cui effettua la segnalazione di furto o smarrimento alla propria banca”.

Contestare un addebito

Il titolare che intende disconoscere un pagamento ha tempo 60 giorni dal ricevimento dell’estratto conto per contestarlo presso la propria banca. Ogni istituto di credito, di fatto l’emittente della card e quindi l’interlocutore esclusivo per l’utente, presso il Servizio clienti mette a disposizione i moduli per contestare l’addebito.

Per avvalorare l’addebito illecito, occorre compilare i moduli e inviare copia della denuncia in caso di furto o smarrimento, o la fotocopia fronte/retro della carta nel caso di clonazione ed è consigliabile fornire  pezze di appoggio.

Se per esempio si disdice la prenotazione di una camera di albergo o un volo aereo, bisogna fornire alla banca il codice di disdetta da parte dell’albergo o del vettore aereo.

(tratto da www.ermesconsumer.it – portale della regione Emilia – Romagna)

4.682 Visite