Al momento stai visualizzando Commissariamento EurovitaSituazione tutta da definire ma meglio capire bene

Sono di questi giorni le notizie del commissariamento della società assicurativa Eurovita che ha comportato il temporaneo congelamento, dal 6 febbraio al 31 marzo 2023, del riscatto delle polizze di assicurazione e di capitalizzazione vendute, tra l’altro, dai principali canali di intermediazione bancaria. In particolare, per il periodo indicato risulta inibito il riscatto delle polizze non a scadenza del Ramo I Vita in gestione separata, mentre non sono coinvolte nel blocco le polizze unilinked ed i fondi pensione.
Il Commissario nominato ha già iniziato il proprio lavoro per trovare una soluzione, anche attraverso società del comparto assicurativo, che si facciano carico di una acquisizione di Eurovita.
Senza creare inutili allarmismi, Federconsumatori ritiene necessario attendere ulteriori sviluppi per valutare gli scenari che si concretizzeranno. E’ opportuno sottolineare che l’intervento dell’Autorità di vigilanza garantisce comunque il miglior controllo sull’effettiva situazione patrimoniale e, in ogni caso, la normativa a tutela degli investitori assegna precise responsabilità anche a carico degli intermediari che hanno collocato i prodotti sul mercato ai propri assicurati.
Ciò non significa però che fin d’ora non si possa seguire l’evolversi della situazione attraverso la qualificata esperienza di chi ha già assistito gli investitori in analoghe vicende nel corso degli anni.
Federconsumatori ed i suoi sportelli restano quindi a disposizione di chi, coinvolto direttamente o comunque cliente Eurovita, voglia approfondire il tema per acquisire la migliore consapevolezza sulla questione.

Articolo realizzato “Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. D.M. 10/08/2020 “

451 Visite
  • Categoria dell'articolo:BANCHE E ASSICURAZIONI / NEWS /
  • Tempo di lettura:2 minuti di lettura