You are currently viewing Energia: piccole imprese cosa cambia dal 1 luglio 2021

Continua il percorso, iniziato il 1 gennaio 2021, predisposto da ARERA – Autorità regolazione Energia, Reti e Ambiente – per la liberalizzazione del mercato delle fornitura di elettricità a bassa tensione; questa volta coinvolte sono le piccole e medie aziende che superano i 10 dipendenti o che abbiano un punto di prelievo con potenza impegnata superiore a 15KW, mentre la proroga per il mercato tutelato, come disposto dal servizio a tutele graduali, è attiva per le micro e piccole imprese con un potenziamento non superiore a 15 kW e un numero di dipendenti non superiore a 10, fino a gennaio 2022.

Federconsumatori sta rispondendo a numerose richieste di chiarimento in merito alla scadenza di oggi, 1 luglio 2021: da questa data infatti le piccole aziende che, non avendo optato per il mercato libero si trovano ancora nel mercato tutelato, saranno assegnate automaticamente al nuovo servizio a “Tutele Graduali” gestito, su base territoriale, da esercenti che hanno vinto una gara bandita da ARERA; in Emilia Romagna la società unica selezionata è AXPO ITALIA.

AXPO ITALIA dovrà comunicare alle aziende interessate il subentro e le condizioni contrattuali e di prezzo offerte, il cliente potrà accettarle (si ricorda che vale la regola del silenzio assenso) oppure potrà stipulare, in qualsiasi momento, un contratto a mercato libero con una delle numerose società venditrici di elettricità.

AXPO ITALIA, applicherà le condizioni contrattuali dell’offerta PLACET (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela) composta da clausole contrattuali standard definite dall’Autorità e ad un prezzo che potrà essere o fisso (per un anno) oppure variabile (trimestralmente) in base all’andamento del Prezzo Unico Nazionale dell’energia.

Il consiglio di Federconsumatori è, data la situazione inedita in cui si troveranno queste piccole aziende che vengono indotte a rivolgersi verso il cosiddetto “mercato”, fare una valutazione complessiva verificando e ponderando tutte le offerte in campo, comprese quelle “completamente” a mercato libero.
Un aiuto importante lo fornisce, on line, il Portale Offerte dell’Acquirente Unico (ilportaleofferte.it), sul quale si trovano tutte le proposte di mercato disponibili.

Per gli utenti domestici invece la permanenza nel Mercato Tutelato è stata prorogata, senza varianti, fino al 1 gennaio 2023.

518 Visite