You are currently viewing Farm to Fork, il green deal europeo per un nuovo e migliore equilibrio tra natura, sistemi alimentari e biodiversità

A fine maggio la Commissione europea ha pubblicato l’attesa strategia “Farm to Fork”, come parte importante dell’European Green Deal, l’ambiziosa proposta legislativa in tema di ambiente a cui ha lavorato la nuova Commissione, insediata nello scorso dicembre e in carica per i prossimi 5 anni.

“La crisi del coronavirus ha dimostrato quanto siamo tutti vulnerabili e quanto sia importante ripristinare l’equilibrio tra attività umana e  natura. Al centro del Green Deal le strategie Biodiversità e Farm to Fork puntano a un nuovo e migliore equilibrio tra natura, sistemi alimentari e biodiversità; per proteggere la salute e il benessere dei nostri cittadini e, allo stesso tempo, aumentare la competitività e la resilienza dell’UE. Queste strategie sono una parte cruciale della grande transizione che stiamo intraprendendo “.(Frans Timmermans, vicepresidente esecutivo della Commissione europea)

Che cos’è la strategia “Farm to Fork” e chi dovrà adottarla?

L’uso dei pesticidi in agricoltura contribuisce a inquinare il suolo, le acque e l’aria.
La Commissione Europea adotterà misure per:

  • ridurre del 50% l’uso di pesticidi chimici e il rischio che rappresentano entro il 2030
  • ridurre del 50% l’uso dei pesticidi più pericolosi entro il 2030.

L’eccesso di nutrienti nell’ambiente è una delle principali cause di inquinamento dell’aria, del suolo e dell’acquae ha un impatto negativo sulla biodiversità e sul clima. La Commissione agirà per

  • ridurre almeno del 50% le perdite di nutrienti, senza che ciò comporti un deterioramento della fertilità del suolo
  • ridurre almeno del 20% l’uso di fertilizzanti entro il 2030.

 Si calcola che la resistenza antimicrobica collegata all’uso di antimicrobici nella salute umana e animale causi 33 000 vittime nell’UE ogni anno. La Commissione 

  • ridurrà del 50% le vendite di sostanze antimicrobiche per gli animali di allevamento e l’acquacoltura entro il 2030.

L’agricoltura biologica è una pratica ecologica che deve essere ulteriormente sviluppata.

  • Verrá rilanciato lo sviluppo delle aree dell’UE dedicate all’agricoltura biologica affinché(il 25% del totale dei terreni agricoli) sia dedicato all’agricoltura biologica entro il 2030.

Quali sono gli obiettivi principali della strategia?

Realizzare la transizione. Scelte informate e più efficienza:

  • Etichettare i prodotti alimentari per consentire ai consumatori di scegliere un’alimentazione sana e sostenibile
  • Intensificare la lotta contro gli sprechi alimentari
  • Ricerca e innovazione
  • Promuovere la transizione globale

​S.M.

(tratto da priorities-2019-2024/european-green-deal/actions-being-taken-eu/farm-fork)

Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna, con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2018”

565 Visite