You are currently viewing Mobilità sostenibile, il monopattino elettrico e i micro veicoli, tutto quello che c’è da sapere

In questo momento il tema della mobilità mobilità sostenibile è molto attuale per l’ambiente e per la nostra salute. Da tempo tutti i paesi europei si sono impegnati nella riduzione delle emissioni inquinanti, soprattutto per quanto riguarda la qualità dell’aria all’interno delle grandi città. Gli interventi interessano in larga parte il settore dei trasporti, un comparto strategico per la rivoluzione green.

I monopattini elettrici, ma anche gli hoverboard e le monoruote, quindi tutti quelli che in gergo vengono chiamati micro-veicoli, stanno conquistando tutte le città visto che sono un indiscusso mezzo di trasporto alternativo e sopratutto ad impatto ambientale ZERO. Sicuramente la loro maggior diffusione è avvenuta anche grazie al bonus mobilità concesso dal governo nell’ambito delle misure per far ripartire il Paese dopo il lockdown dovuto alla pandemia da Corona virus.

Belli e colorati, consentono di evitare i mezzi di trasporto pubblici ed arrivare rapidamente a destinazione, ma sia chiaro i micro-veicoli non servono solo al divertimento. Si tratta, infatti di mezzi particolarmente utili per percorrere il cosìddetto “ultimo miglio”, ossia quel tratto di strada che va dalla fermata di un mezzo pubblico alla destinazione (lavoro, scuola, ecc). Insomma , se il luogo che si vuole raggiungere è poco servito e le alternative sono prendere mezzi che inquinano, i micro-veicoli possono essere la “carta vincente” per rispettare l’ambiente e i loro utilizzatori diventano così cittadini sostenibili e consapevoli di come siano importanti le azioni quotidiane per difendere e proteggere il nostro pianeta.

In molte città di Italia, inoltre si sono moltiplicati i servizi sharing di monopattini elettrici a flusso libero cioè con la possibilità di restituire il monopattino in punti diversi da quello di prelievo. I comuni vogliono in questo modo portare avanti un intenso programma di promozione della mobilità sostenibile, che include tra l’altro i servizi di utilizzo condiviso di mezzi, come appunto lo sharing dei monopattini elettrici.

Ricordiamo infine che il monopattino elettrico è un veicolo a tutti gli effetti e quindi con precise regole da rispettare.

Il primo marzo 2020, con la legge di conversione del decreto legge Milleproroghe, entrano in vigore le nuove regole sulla circolazione dei monopattini elettrici. Oggi il monopattino può essere usato in tutto il territorio nazionale, è equiparato ai velocipedi e alle biciclette, può circolare sulle strade urbane che prevedono un limite di 50 km orari e sulle piste ciclabili.

Inoltre:

— I monopattini elettrici devono avere 500 watt di potenza massima.

— Per quanto riguarda la velocità, si può procedere ad un massimo a 20 km orari dove sono previsti i 50 km orari, nelle ciclabili non si possono invece superare i 6 km orari.

Possono guidare i monopattini elettrici sono le persone sopra i 14 anni di età

Il casco è obbligatorio per tutti i minorenni

— Le luci sono obbligatorie davanti e dietro

Le multe si equiparano a quelle destinate a chi viola il codice della strada quando è in bicicletta.

Pamela Bussetti

“Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia-Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2018”
1.629 Visite